Archivio per marzo, 2012

Nonostante nella battaglia degli OS mobili Apple e Google la fanno da padrone, da un sondaggio effettuato dal popolare sito pcmag.com per assegnare il “Choice Awards 2012? ai sistemi operativi Mobile, Windows Phone si difende bene riuscendo a prendersi la prima posizione insieme a iOS di Apple.

In pratica la popolarità di Android non si trasforma automaticamente in soddisfazione da parte degli utenti. Infatti a ritenersi “molto soddisfatti” del proprio smartphone sono stati gli utenti Windows Phone e iOS (con un punteggio di 8.7), Android in terza posizione con un punteggio di 7.9.

Nonostante lo stesso punteggio riservato a Microsoft e Apple, Windows Phone ha ricevuto indici di soddisfazione leggermente superiori rispetto a quelli ottenuti da iOS in diversi settori; affidabilità, browser, text messaging e giochi. Apple ha ottenuto invece punteggi leggermente superiori per quanto riguarda la qualità e la disponibilità delle applicazioni e al suo lettore musicale.

Annunci

Continua il lavoro di Microsoft per portare il marketplace di Windows Phone in tutto il mondo, infatti tramite il sito windowsteamblog il colosso americano annuncia l’apertura del marketplace in 13 nuovi paesi.

Con l’ingresso di questi 13 nuovi paesi, il numero totale di stati che possono utilizzare il marketplace e pubblicare applicazioni sale a ben 54 in tutto il mondo.

Di seguito la lista dei nuovi paesi inseriti:

  • Bulgaria

  • Costa Rica

  • Croazia

  • Estonia

  • Islanda

  • Lettonia

  • Lituania

  • Romania

  • Slovacchia

  • Slovenia

  • Turchia

  • Ucraina

  • Venezuela

L’apertura a nuovi paesi, aiuterà senza dubbio Microsoft ad aumentare il parco software presente sulla propria piattaforma mobile.

Come sappiamo, Microsoft e Nokia hanno stipulato un accordo lo scorso hanno dove vede Nokia impegnata ad utilizzare il sistema operativo di Microsoft nei suoi smartphone. Le due aziende stanno investendo parecchio sulla riuscita di questo progetto affidandosi alle esperienze altrui del settore.

Nokia e Microsoft hanno stanziato 18 milioni di euro per un programma legato alla crescita del marketplace, store da dove scaricare, acquistare applicazioni/giochi e musica per Windows Phone. Il programma che stanno sostenendo prende il nome di AppCampus che ha lo scopo di incentivare giovani studenti nella creazione di applicazioni mobile per Windows Phone e Symbian. L’investimento sarà partizionato in tre anni e i finanziamenti andranno all’università finlandese “Aalto University” dove gli studenti inizieranno già dal mese di Maggio 2012. Oltre al contributo dato dalle due aziende sicuramente non mancherà il supporto della stessa università che contribuirà nel fornire locali, servizi di coaching e l’accesso sia al mondo accademico sia alle reti aziendali per gli sviluppatori in esordio. Microsoft e Nokia stanno puntando ad investire su nuovi sviluppatori piuttosto che su dei professionisti sicuramente per l’aspetto economico ma sono consapevoli che i ragazzi dell’università saranno sicuramente pieni di idee innovative. Tutti i partecipanti al campus saranno affiancati da gente esperta del settore in modo da avere il giusto supporto.

Jyrki Katainen, primo ministro della Finlandia, ha dichiarato che il settore delle aziende tecnologiche in Finlandia è fra i più competitivi al mondo, in particolare nel campo della tecnologia mobile. La partnership tra Microsoft e Nokia è un investimento fondamentale in questo ecosistema in crescita e rappresenta una interessante opportunità di accesso ai mercati globali per la nostra comunità locale.

A tal proposito un responsabile Microsoft ha risposto che la sua azienda è intenda a promuovere il ruolo della Finlandia come centro di eccellenza per la tecnologia mobile.

Vedremo se con questa iniziativa il marketplace potrà popolarsi di applicazioni valide e altrettanto utili che soddisfano a pieno le esigenze degli utenti e colmano le mancanze che ancora oggi sono presenti.

“Secondo la fonte che si fa riconoscere come ‘Ms Nerd’, ci sarebbe una versione ottimizzata dell’attuale Xbox 360 prima della prossima generazione.”

Una Xbox più piccola, incentrata intorno a Kinect e alle funzionalità di media player e al prezzo di £100 / $100. Sarebbe questa la prossima console di Microsoft, che evidentemente si iscrive ancora all’interno della famiglia Xbox 360, secondo quanto fa trapelare una fonte ormai conosciuta da coloro che seguono le indiscrizioni sul mondo Xbox, ovvero ‘Ms Nerd”.

“Dopo un po’ di tempo dall’uscita di Xbox Lite ci sarà Xbox Next, una console che farà definitivamente da successore a Xbox 360”, ha scritto “Ms Nerd su Reddit. “Ci sono pochissimi dettagli su quest’ultimo sistema, se non che, come Xbox 360, avrà un catalogo di giochi indirizzati al pubblico hardcore e applicazioni multimediali simili all’attuale generazione, incluso Kinect”.

Quanto a Xbox Lite, secondo Ms Nerd sarà basata su Kinect e girerà su piattaforma Windows 9 con hardware ARM. La facilità nel produrre un sistema con queste caratteristiche consentirebbe a Microsoft di uscire con un prezzo di mercato sui 100 dollari (che orientativamente potrebbero convertirsi in 100 euro per l’Europa). Secondo Ms Nerd, questa versione di Xbox, che in precedenza è stata chiamata anche Xbox Loop, entrerebbe sul mercato nel 2013. La console di nuova generazione arriverebbe successivamente e una nuova versione della tecnologia Kinect verrebbe inserita sul mercato nel 2015.

In realtà Ms Nerd ha già riportato dei rumor simili nei mesi scorsi, visto che già a novembre 2011 parlava proprio di Xbox più economica e basata su Windows 9 e ARM. Per quanto possa essere coerente, però, bisogna porsi dei dubbi riguardo la sua attendibilità. Spesso definisce le sue uscite su internet come “esperimenti sociali” e più di una volta ha sostenuto argomentazioni non corrispondenti al vero per sostenere le sue indiscrezioni.

Microsoft, d’altronde, ha già smentito la presenza della prossima generazione all’E3 2012, ma forse qualche parolina su Xbox Lite potrebbe spenderla…

Presumibilmente entro la fine di questo anno, Microsoft sarà pronta per distribuire il prossimo grande aggiornamento del suo OS mobile: nome in codice “Apollo” o, più semplicemente, Windows Phone 8, è già stato protagonista di diverse indiscrezioni.

Le ultime giungono da Cosimo Croll di Meetmeego.org, il quale afferma (su twitter @zehjotkah) di aver incontrato un dipendente Nokia con accesso ad un prototipo dei futuri dispositivi Windows Phone 8; quest’ultimo, a sua volta, è stato definito “incredibile”.

Secondo Croll, la fonte non dovrebbe far parte dell’ufficio marketing dell’azienda finlandese e, inoltre, sarebbe un utilizzatore dello smartphone N9; questo avvalora l’aggettivo usato per descrivere il prototipo che, sempre secondo l’anonimo dipendente, sembrerebbe dotato di chip multi-core e display HD. Il terminale Apollo, infine, non può essere paragonato ai dispositivi attuali.

Parole forti che sicuramente contribuiscono a creare maggiore attesa per quello che si presenta come un aggiornamento davvero importante.

 Tra campagne pubblicitarie ed eventi organizzati da Nokia per annunciare i suoi terminali Windows Phone, l’azienda finlandese dichiara di essere soddisfatta della partnership Microsoft stipulata lo scorso anno.

Nokia attualmente pur avendo sul mercato solamente due terminali, Nokia Lumia 800 e Nokia Lumia 710, afferma di essere il costruttore che ha venduto più terminali Windows Phone nel mondo. Questo grazie sicuramente alle capacità che Nokia ha nell’effettuare marketing ma soprattutto per la serietà, qualità e garanzia dei prodotti. Per strappare quote di mercato, Nokia sta creando nuovi terminali Windows Phone a basso costo, vedi Nokia Lumia 610, che copriranno la fascia bassa del mercato per soddisfare gli utenti sensibili al prezzo e competere con device basati su sistemi concorrenti. Le parole di Nokia sono state:

La nostra strategia sta funzionando. Quando lo scorso anno abbiamo stipulato l’alleanza con Microsoft, la nostra intenzione era quella di riconquistare la quota di mercato persa. Ci stiamo lavorando ma siamo soddisfatti. Siamo i numeri uno in termini di vendite nel mercato mondiale Windows Phone. Siamo in continua crescita.”

Microsoft sta spingendo su Windows Phone: il sistema  operativo mobile sta facendo strada come uno dei principali partner di Nokia e  con il lancio, nelle scorse ore, in Cina, dove potrà ambire a un grosso mercato.  Proprio in occasione del debutto oltre la Grande Muraglia, l’azienda di Redmond  ha diffuso i dettagli sui numeri registrati in termini di app sul Windows Phone Marketplace.

 

In base a quanto comunicato, il negozio virtuale di Windows Phone ha superato  quota 70.000 applicazioni scaricabili: erano 50 mila nel mese  di dicembre e 60 mila nel mese di gennaio, dunque si procede a ritmi spediti. Ad  oggi, si registrano 300 nuove app al giorno, un numero  destinato ad aumentare per via dell’espansione del sistema operativo fino a 63  diversi mercati, e grazie ai più di 100 mila sviluppatori al  lavoro sui software per il prodotto di Microsoft.

Windows Phone Marketplace tenta ora di raggiungere l’obiettivo di 100 mila  applicazioni disponibili per il download a livello globale, un numero comunque  ancora esiguo se si considera che Google Play e App Store hanno superato quota  mezzo milione di app a testa. Microsoft però è ben consapevole che la qualità e  la quantità di software per il proprio sistema operativo è un punto chiave su  cui lavorare ulteriormente e per questo motivo sta agevolando gli sviluppatori  semplificando il processo di certificazione delle app affinché giungano nel  Marketplace: sono necessari oggi al massimo tre giorni per debuttare nello  store.